Lifestyle

Da Scalea a Milano: un viaggio durato per sempre.

Se dieci anni fa mi avessero detto che avrei lasciato per sempre il mio paese, il mare, la mia famiglia, non ci avrei mai creduto.
Se  poi avessero aggiunto che avrei lasciato tutto per trasferirmi a Milano, mi sarei fatta una grossa risata.

Era settembre del 2014 quando decidemmo di trascorrere una settimana a Milano, a casa di amici. Mio marito in quel periodo era rimasto senza lavoro, il negozio per cui lavorava aveva chiuso e dopo nemmeno tre anni dal matrimonio, ci siamo trovati davanti ad un piccolo grande ostacolo.

Io lavoravo in una concessionaria, ma naturalmente, con un solo stipendio non potevamo farcela. Arrivati a Milano, io e Cristina (l’amica che ci ospitava) ci siamo concesse una coccola dal parrucchiere. Non potrò mai dimenticare la chiamata di mio marito, non appena uscita dal salone: “Ho trovato lavoro a Milano, inizio lunedì“.

In quell’istante tutto intorno a me si è fermato, sembravo in apnea, avevo il telefono ancora all’orecchio ma dalla mia bocca non usciva niente. Per uno strano scherzo del destino in quel momento avevo il Duomo davanti a me, quasi a dirmi che per i prossimi anni ci saremmo visti un pò più spesso, solo che io ancora non lo sapevo.

Ho deciso di non essere da ostacolo in quel momento. Avrei potuto oppormi, ma non l’ho fatto. Forse perché qualcosa dentro di me mi diceva che sarebbe stata solo una piccola parentesi, che scaduto il contratto non gliel’avrebbero più rinnovato e sarebbe ritornato a Scalea.

Così sono salita sull’aereo da sola, e sono tornata a casa. Quel contratto gliel’hanno rinnovato tre volte. Non avevo più scelta, dovevo raggiungere mio marito. Così ho abbandonato il mio posto di lavoro, ho chiuso a chiave la nostra casa ristrutturata solo cinque mesi prima, ho abbracciato forte la mia famiglia e sono partita.

Ad un mese da quella telefonata avevamo una casa e due lavori. Milano mi ha sempre affascinata. Una grande città, mille opportunità, tutto ciò che desideri è lì, a due passi da te.

Ogni volta che tornavo per me era come la prima, i miei occhi riuscivano sempre a scorgere qualcosa di nuovo, anche quello che avevo già visto mi sembrava nuovo. Ma non avrei mai pensato di poterci vivere, per sempre. Io amavo il mare, non potevo immaginare la mia vita senza.

 

Chi non vive a Milano, se dovesse descriverla, direbbe sicuramente che è una città fredda, sia per il clima che per le persone, in cui c’è sempre la nebbia, piena di smog e palazzi. Dopo 5 anni che vivo quì, posso dire che quasi tutte le cose elencate sopra sono dicerie.

Penso di aver trascorso gli inverni più soleggiati della mia vita quì. La nebbia c’è, ma solo per pochi giorni all’anno. Non posso negare che quando fa freddo si sente, eccome, ma posso assicurarvi che locali e case sono riscaldate a dovere. Milano è piena di verde, anche in centro è possibile ritagliarsi una passeggiata immersi nella natura.

Certo, ho fatto questo resoconto dopo 5 anni. All’inizio non è stato per niente facile, infinite volte ho pensato di mollare tutto e tornare a Scalea.

Se siamo ancora quì è solo grazie alla pazienza e alla tenacia di mio marito, che è stato il primo a credere in questo grande passo.

Grazie a lui oggi non ho più voglia di scappare, anzi, insieme, abbiamo deciso di restare per sempre.

 

Denise, 29 anni, sono un'inguaribile romantica, tanto che ho sposato Luca quando avevo 20 anni. Insieme abbiamo avuto Riccardo nel 2017, il frutto del nostro grande amore. Calabrese d'origine, vivo a Milano dal 2014. La fotografia è la mia più grande passione, ma adoro anche il sushi e viaggiare per scoprire posti nuovi.

2 commenti

  • Rino

    Cara Denise, le tue parole mi hanno emozionato. Per l’amicizia che ci lega con i tuoi genitori, e come se a scrivere ciò fosse stata mia figlia. Auguro un mondo di bene a te ed alla tua splendida famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *