Travel

Parigi: il regalo per il mio 21° compleanno

Compleanno a Parigi.

Era il 23 Maggio 2011, eravamo appena scesi dalla nave su cui avevamo trascorso la nostra luna di miele. Non si è mai troppo felici di dover terminare un viaggio, ma quella volta senza saperlo, ha fatto da eccezione.

Chiamiamo un taxi per farci accompagnare in stazione, ma quando mio marito ordina all’autista di portarci in aeroporto, capisco che quel viaggio di nozze non era giunto ancora al termine.

Ho capito dove mi stava portando solo dopo aver fatto il check in: Parigi. Era il mio sogno da sempre, gliene parlavo da quando ci eravamo conosciuti. Così, aveva deciso di regalarmi quel sogno per il mio primo compleanno da moglie, visto che eravamo sposati da meno di dieci giorni.

Inutile dirvi che Parigi è la città europea più bella che io abbia mai visto, ogni strada profuma di romanticismo. Il 24 Maggio, giorno del mio compleanno, eravamo ad ammirarla  dalla Tour Eiffel.

Se decidete di visitare Parigi non potete non salirci, vi consiglio però di acquistare i biglietti direttamente sul sito ufficiale,  dal quale è possibile fissare data e ora per la salita. Eviterete così delle file estenuanti.

E’ possibile scegliere di salire fino al secondo piano, oppure fino in cima come noi. Trocadéro è uno dei punti con vista sulla Tour Eiffel più famosi ed emozionanti. Deve essere per forza visitato quanto meno per scattare la classica foto con la Tour alle spalle, come souvenir.

Quella sera l’ennesima sorpresa è stata una cena sul Bateaux Parisiens, un battello ristorante che naviga lungo la Senna, mentre gusti i piatti raffinati della cucina francese.

Osservare il louvre, la Tour Eiffel illuminata, Notre Dame, la Statue de la liberté, a lume di candela, coccolati da champagne e violini, mano nella mano. Un’esperienza indimenticabile.

Il giorno seguente passeggiavamo su Champs-Élysées, l’Arc de Triomphe è davvero maestoso. Dopo pranzo abbiamo percorso il ponte, a mio avviso, più bello di Parigi: il ponte Alessandro III. Imponente, romantico, suggestivo.

Sono passati otto anni da quel viaggio. Non vedo l’ora di ritornarci per poter visitare ciò che non siamo riusciti a vedere. A parer mio bisognerebbe dedicargli almeno cinque giorni per potersela gustare senza fretta. Le cose da fare e i posti da vedere sono davvero tanti. E’ una città meravigliosa, piena di fascino e che ti fa innamorare.

Denise, 29 anni, sono un'inguaribile romantica, tanto che ho sposato Luca quando avevo 20 anni. Insieme abbiamo avuto Riccardo nel 2017, il frutto del nostro grande amore. Calabrese d'origine, vivo a Milano dal 2014. La fotografia è la mia più grande passione, ma adoro anche il sushi e viaggiare per scoprire posti nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *